Attraversamenti II (2020)

EDICIÓN DIGITAL
30 ottobre, 5 e 20 novembre 2020

Organizzato da PUERTO LIBRE, Attraversamenti, il Festival delle culture iberoamericane a Firenze, torna in versione digitale e presenta tre eventi in diretta streaming sulla pagina Facebook dell’associazione.

In partnership con la free press FUL Firenze Urban Lifestyle, il sostegno di Fondazione CR Firenze e il supporto tecnico di Studio Dispari, il Festival si articolerà in tre tavole rotonde, che tracceranno una linea ideale tra Europa e America Latina su due temi quanto mai attuali: le città in cui viviamo e la violenza sulle donne.

L’emergenza legata al Covid-19 ha innescato una nuova riflessione sulle città e sul modo di abitare gli spazi pubblici, con particolare attenzione alla disparità sempre più accentuate tra chi dispone di mezzi e le persone più povere. ATTRAVERSAMENTI II confronta in due dialoghi diversi l’opinione sul tema dello scrittore argentino Martín Caparrós e il sociologo Giovanni Semi, così come il neurobiologo vegetale Stefano Mancuso e la sociologa Elena Granata.

Negli ultimi anni si sono moltiplicati i movimenti per l’emancipazione della donna a partire da Ni una menos, al Me Too e più recentemente a Las Tesis, eppure le violenze continuano. Qual è la situazione della donna in America Latina e qual è quella in Europa? Facciamo il punto con Fernanda Melchor, una delle scrittrici messicane emergenti più ricche di talento.

Gli incontri sono gratuiti e aperti a tutti coloro che si connetteranno sulla nostra pagina Facebook. Per chi non potrà seguirli in diretta, rimarranno salvati nella pagina e potranno essere visti successivamente.

Attraversamenti II (2020): video riepilogativo

Programma degli eventi

Il 30 ottobre (ore 18.00-18.45) il sociologo Giovanni Semi dell’Università di Torino e lo scrittore argentino Martín Caparrós dialogano sul tema “Le città future: tra gentrification e nuove povertà”. Giovanni Semi è autore di Gentrification. Tutte le città come Disneyland? (2015). Martín Caparrós, che ha pubblicato La fame (2015) vibrante denuncia della piaga più letale al mondo, è noto per i suoi reportages sulle capitali dell’America Latina per il quotidiano spagnolo “El País”. I due tracciano scenari e fattori che hanno cambiato il voto la vita delle nostre città e hanno trasformato le nostre consolidate abitudini imponendoci nuove regole di convivenza. Moderatore Flavio Fiorani.

Il 5 novembre (ore 17.30-18.15) lo scienziato di fama mondiale Stefano Mancuso (LINV-Università di Firenze) ed Elena Granata (Politecnico di Milano) dialogano sul tema “Le città future: cosa possiamo imparare dalla natura”. Stefano Mancuso ha appena pubblicato La pianta del mondo (2020), dove spiega come le piante costituiscono la mappa (o pianta) su cui poggia il mondo in cui viviamo. Autrice di Biodivercity (2019), Elena Granata offre alcuni esempi di città aperte ed ecosostenibili dell’America latina che hanno cambiato il nostro modo di vivere gli spazi urbani. Un confronto sulla necessità di ripensare l’ambiente, il rapporto tra centro e periferie, l’equilibrio tra natura e urbanizzazione. Per immaginare una nuova bellezza del vivere urbano. Moderatore Flavio Fiorani.

Il 20 novembre la scrittrice messicana Fernanda Melchor (autrice di Stagione di uragani, 2018) in dialogo con Andrea Zurlo e Miriam Tombino sul tema “Le città latinoamericane e la violenza contro le donne”. Le donne, il loro corpo, la loro anima sono oggetto di continua (e spesso impunita) violenza. Donne stuprate, mutilate, assassinate e fatte sparire: una mappa dell’orrore che contrassegna quasi ogni angolo dell’America Latina, un fenomeno di triste attualità coperto dal silenzio e dalla colpevole inazione delle istituzioni. In Messico, come molti in altri paesi dell’America latina, la voce delle donne si leva oggi e rivendica il diritto alla tutela della persona, la condanna della violenza machista. La testimonianza di una scrittrice che non cessa di denunciare la piaga del femminicidio. Moderatore Monty Kobbé.