I film

“Amalia, la secretaria”

(Colombia, 2018. Regia: Andrés Burgos Vallejo. 103 min.)
Il secondo lungometraggio dello sceneggiatore, scrittore e regista colombiano Andrés Burgos Vallejo arriva a Firenze grazie alla collaborazione con il Festival del Cinema Latino Americano di Trieste. Amalia, una segretaria apprensiva, è attratta da Lazaro, il nuovo incaricato delle riparazioni. Sotto mentite spoglie, comincia a fare danni minimi all’ufficio per passare del tempo con lui e, senza rendersene conto, finisce per essere contagiata dalla sua incuria.

   

 

“Niños”

(Cile, 2017. Regia: Sebastián Olivari. 7 min.)
Un cortometraggio che parla dell’innocenza e racconta la storia di tre bambini che devono affrontare la tragica morte del loro cane.

           

“Sushi”

(Spagna, 2018. Regia: Roberto Martín Maiztegui. 16 min.)
L’ultima proposta del giovanissimo regista madrileño Roberto Martín Maiztegui.
«Vas a volver a quererme. Voy a seguir a tu lado. Vamos a formar una familia.»
Quindici minuti nella vita di una donna che cerca di salvare la sua relazione.